Codice di condotta universale/Consultazioni iniziali 2020

From Meta, a Wikimedia project coordination wiki
Jump to navigation Jump to search
This page is a translated version of the page Universal Code of Conduct/Initial 2020 Consultations and the translation is 98% complete.
Outdated translations are marked like this.
Other languages:
Bahasa Indonesia • ‎Bahasa Melayu • ‎English • ‎dansk • ‎español • ‎italiano • ‎русский • ‎हिन्दी • ‎日本語 • ‎한국어
Universal Code of Conduct

Introduzione

Nel giugno 2019, il team Trust and Safety ha condotto uno studio sulle politiche comportamentali esistenti nel Wikimedia movement. I risultati hanno indicato che oltre il 50% delle comunità Wikimedia ha politiche sottosviluppate [1], o nessuna politica, per la guida alla condotta e l'applicazione locale.

Per comprendere meglio l'atmosfera lavorativa delle comunità in tutto il nostro movimento, T&S ha avviato un processo di consultazione nella lingua locale della durata di tre mesi in una serie di comunità molto diverse. La consultazione è stata effettuata con l'aiuto di 12 membri della comunità che si sono impegnati con 19 comunità nelle loro lingue locali al fine di comprendere lo stato delle politiche comportamentali e discutere se trarrebbero vantaggio dall'avere un codice di condotta universale (UCoC) per il movimento. Lo scopo principale era quello di ottenere una visione qualitativa dei bisogni e delle preoccupazioni delle comunità in merito alle politiche di condotta. [2]

T&S ha considerato una varietà di fattori nella scelta delle lingue specifiche per la consultazione. Volevamo sentire le opinioni dei Wikimediani da diverse parti del mondo. Volevamo soprattutto portare nella discussione voci che di solito non vengono ascoltate nei canali centrali, in lingua inglese dominante, come Meta o le mail in Wikimedia-l (in passato, comunità più piccole e non anglofone hanno espresso la loro esitazione nel partecipare nelle discussioni globali per paura di non essere ascoltati, quindi abbiamo voluto evitarlo noi stessi). E volevamo ascoltare le prospettive di comunità diverse: comunità più piccole e più grandi, comunità più nuove e più consolidate, nonché comunità con diversi livelli di sviluppo per quanto riguarda le politiche comportamentali. Alla fine alcune delle nostre scelte si sono basate anche su considerazioni pratiche come le lingue parlate da richiedenti qualificati per la facilitazione.

Copertura dei dati demografici

Regions covered in UCoC consultation

Impegno

UCoC comprehensive summary - Engagement with different communities.png

Il feedback delle comunità era vario con tassi di risposta variabili. Alcune comunità hanno partecipato attivamente al processo di consultazione mentre altre hanno dovuto essere perseguite con insistenza. Alcuni all'inizio erano riluttanti, ma gradualmente si sono aperti mentre altri sono rimasti chiusi durante tutto il processo. Inoltre, le preoccupazioni relative a COVID-19 e le sfide della vita reale associate hanno avuto un impatto sulla capacità di coinvolgimento dei membri della comunità. In alcune comunità questo impatto è stato più pesante che in altre. Indipendentemente dal fatto che le comunità fossero entusiaste o meno della discussione, per la maggior parte hanno espresso apprezzamento per la Fondazione che ha tentato di interagire con loro nelle loro lingue locali. Hanno insistito sul fatto che se un codice di condotta dovesse essere lanciato, dovrebbe essere tradotto in più lingue.

Modalità di coinvolgimento

UCoC comprehensive summary - Response from various communication channels.png

La modalità di coinvolgimento è stato determinato dai bisogni e dalle pratiche delle comunità e degli individui. Le diverse comunità linguistiche hanno preferenze diverse per i metodi di discussione e i canali di comunicazione. Ad alcune comunità piace condurre discussioni importanti su Meta, mentre la maggior parte di loro preferisce avere discussioni sulle pompe del villaggio con alcune discussioni collaterali sui canali dei social media. Poiché una discussione su casi di molestie e problemi comportamentali è un argomento delicato per molti membri della comunità, hanno espresso la loro scelta di avere tali discussioni tramite discussioni private dirette o inviando le loro risposte tramite sondaggi anonimi. I facilitatori hanno rispettato i bisogni espressi e hanno utilizzato gli spazi e gli stili di conversazione preferiti dalle loro comunità. Hanno utilizzato una varietà di metodi per interagire con le comunità e si sono adattati a nuovi canali come e quando richiesto dai membri della comunità.

Risultati

UCoC comprehensive summary - Distribution by gender.png
UCoC comprehensive summary - Distribution by rights.png

Il feedback delle comunità è stato debitamente registrato e le sintesi sono state scritte dai facilitatori linguistici. Tali sintesi sono presentate in modo indipendente sotto intestazioni linguistiche specifiche, con alcune lingue combinate in un unico rapporto.

Approfondimenti dalle comunità:

  1. Arabo
  2. Bengali
  3. Cinese
  4. Hindi
  5. Giapponese
  6. Kannada +Tulu
  7. Malayalam
  8. Odia
  9. Persiano
  10. Punjabi
  11. Russo+bashkardi+tataro
  12. Santali
  13. Spagnolo
  14. Swahili
  15. Tamil + Marathi
  16. Vietnamese

Abbiamo anche accumulato dati sul motivo per cui le persone supportano o non supportano, il che ha raccolto alcune informazioni generali.

Motivi espressi per il supporto

Nel complesso, i facilitatori hanno ricevuto risposte da 1466 Wikimediani, di cui il 60,7% degli utenti ha fortemente sostenuto l'idea di redigere e applicare un codice di condotta universale nel movimento. Il 20,8% degli utenti lo ha sostenuto a condizione che il processo di stesura sia completo e trasparente seguito da un meccanismo di applicazione strutturato.

Sebbene siano disponibili maggiori dettagli in ciascuno dei rapporti individuali, le persone che hanno sostenuto un codice di condotta universale in forma aggregata hanno espresso la speranza che un UCoC:

  • garantire diversità e inclusione nel movimento,
  • dare una piattaforma sicura a voci diverse e
  • garantire un'atmosfera di lavoro collaborativa nel movimento.

Le comunità hanno sottolineato collettivamente che molestie e discriminazioni non hanno posto nel movimento. I membri partecipanti hanno riferito che in molte comunità, anche i redattori e gli amministratori esperti spesso non possono parlare liberamente di comportamenti illeciti da parte di alcuni editori e della necessità di applicare politiche di condotta più forti per timore di ritorsioni e molestie da parte della comunità. Ciò ha impedito anche ai leader della comunità di impegnarsi apertamente in discussioni sul codice di condotta universale

“Molti Wikimediani hanno smesso di contribuire ai progetti a causa di molestie / attacchi personali. Questo deve finire. Il codice di condotta universale è molto importante e necessario. Avrebbe dovuto essere preparato molto tempo fa.”

- Un membro della comunità linguistica indiana di lungo termine

I membri della comunità hanno apprezzato l'idea che le comunità più piccole e in arrivo avranno la flessibilità di basarsi sull'UCoC per sviluppare politiche locali più complete. Gli utenti credono che un UCoC non solo darà alle comunità più piccole e nuove un più forte senso di appartenenza al movimento, ma li incoraggerà anche a partecipare attivamente alle discussioni a livello di movimento.

“Un UCoC aiuterà i Wikimediani a sentirsi liberi di contribuire ai progetti WMF e garantirà loro di sperimentare la libertà di espressione specialmente quando c'è una differenza nei punti di vista.”

- Un membro della comunità linguistica swahili

Motivi di preoccupazione espressi

Il 9,3% dei partecipanti era contrario all'idea di un codice di condotta universale. Oltre a suscitare legittime apprensioni sulla complessità della creazione di valori universali, questi utenti hanno espresso la loro preoccupazione per la salvaguardia dell'autonomia delle comunità locali. Temevano che l'UCoC potesse rappresentare una sfida alla tradizione del sistema di governance locale nelle comunità. Alcune comunità hanno affermato di non avere un'atmosfera lavorativa sana nelle comunità, ma non pensavano che un codice di condotta universale avrebbe risolto queste sfide.

Altri temi di opposizione includevano una mancanza di trasparenza nel processo, una comunicazione asincrona e una fede inadeguata nella capacità della fondazione di formare una serie di linee guida che prendessero in considerazione le diverse sfumature e sensibilità culturali.

“Le differenze culturali nelle comunità renderanno difficile avere un solo UCoC. Dipende dalle persone.”

- Un membro della comunità di lingua cinese

“Posso confrontare un codice di condotta universale con il diritto dell'Unione europea, che si applica a tutti i membri, ma non è permanente, se viene rilevato un divario, o se ignora un certo gruppo, l'intera Unione potrebbe crollare, l'Inghilterra è un esempio. :)”

- Un membro della comunità in lingua araba

Suggerimenti dalle parti neutrali

1448/5000

Sebbene il 2,2% dei partecipanti sia rimasto neutrale e il 7% non abbia preso una posizione chiara sull'argomento, hanno offerto alcuni suggerimenti chiave. I membri della comunità hanno affermato che la stesura del codice di condotta universale non sarà sufficiente per renderlo efficace; deve essere applicato in modo imparziale durante tutto il movimento. Hanno detto che per essere veramente universale è necessario ampliare la sua portata da comunità e progetti a eventi virtuali e di persona, nonché discussioni relative a Wiki su altre piattaforme. Il codice una volta redatto, dovrebbe essere anche tradotto in più lingue, periodicamente rivisto e, se necessario, modificato. A tal fine dovrebbe essere istituito un comitato dedicato.

“Le molestie spesso tendono a spostarsi da Wikipedia ai siti web dei social media, poiché le persone forniscono più informazioni personali sui social media. Un UCoC dovrebbe quindi applicarsi anche alle piattaforme fuori wiki.”

- Un membro della comunità linguistica vietnamita

“Una volta formato, un codice di condotta universale deve essere periodicamente rivisto.”

- Un membro della comunità linguistica farsi

Tutte le dichiarazioni di supporto, le preoccupazioni ei suggerimenti condivisi dai membri della comunità sono stati debitamente annotati e saranno presi in considerazione durante la stesura del codice di condotta.

Collective feedback from all the communities consulted

Approfondimenti

Le consultazioni nella propria lingua sono state molto utili e ci hanno aiutato a comprendere le esigenze specifiche delle singole comunità. I facilitatori hanno avuto discussioni costruttive anche con comunità che storicamente non sono note per interagire bene con WMF. Abbiamo sentito molte storie che spesso non vengono raccontate apertamente nel movimento. È possibile trovare un assaggio di storie specifiche della comunità in riepiloghi linguistici dedicati. Non tutte le storie potrebbero essere pubblicate e anche quelle che vi vengono presentate sono altamente anonime per proteggere la privacy degli utenti. Alcune delle storie pubblicate riflettono modelli che abbiamo visto da diverse comunità, mentre alcune evidenziano problemi molto particolari.

È stato portato alla nostra attenzione che c'è una mancanza di consapevolezza persino sulle politiche comportamentali esistenti in molte comunità e non tutte hanno il tempo e le risorse per costruire le proprie politiche globali.

Abbiamo appreso che comunità diverse hanno priorità e richieste diverse dal codice di condotta universale. Ad esempio, una comunità ha espresso più o meno all'unanimità la sua delusione per l'abuso dei diritti da parte degli amministratori e desidera che questo problema venga affrontato in un codice di condotta universale. Un'altra comunità ha sottolineato la necessità di un'attenzione speciale alle sensibilità religiose. Un insieme di comunità ha portato alla ribalta la necessità pressante di affrontare le molestie ricorrenti nei confronti delle donne editrici, e una comunità è andata in una direzione completamente diversa dicendo che non incoraggia le politiche di non discriminazione. Le storie e le richieste emerse dalle consultazioni in lingua locale sono diverse e affrontarle nel codice di condotta universale sarà una sfida, ma ci impegniamo a lavorare con le comunità per affrontarle collettivamente.

Come verranno utilizzate queste consultazioni e passaggi successivi

Nel luglio 2020, un comitato per la redazione del codice di condotta universale inizierà a lavorare sull'effettiva bozza della lingua dell'UCoC. Il Comitato prenderà in considerazione i risultati di queste consultazioni, così come le prossime conversazioni, per adattare un testo di base in un linguaggio che rifletta i bisogni e le preoccupazioni delle comunità Wikimedia.

Un riepilogo della sequenza temporale per il progetto UCoC è disponibile sulla pagina principale del progetto.

Note a piè di pagina

  1. Lo studio ha suggerito che delle 98 Wikipedie che abbiamo studiato, 52 (53%) avevano politiche comportamentali scarse o nulle. 16 hanno nomi e contenuti simili alle politiche di Wikipedia in inglese, altri 16 hanno una combinazione di politiche originali e tradotte. E 14 progetti che hanno almeno una politica unica che tiene conto del loro contesto culturale specifico.
  2. Sebbene siano state poste domande sul supporto per un UCoC, l'intenzione è di comprendere i fattori che contano per queste comunità. Questo studio non vuole essere una rappresentazione statistica conclusiva del sostegno o dell'opposizione per un UCoC.