Wikimedia Foundation elections/2021/Candidates/CandidateQ&A/Question4/it

From Meta, a Wikimedia project coordination wiki
Jump to navigation Jump to search
This page is a translated version of the page Wikimedia Foundation elections/2021/Candidates/CandidateQ&A/Question4 and the translation is 53% complete.
Outdated translations are marked like this.
Question.svg

Come immagini che i wiki possano dare forma al futuro di internet, e come può la Wikimedia Foundation sostenere le comunità wiki al fine di rendere questa visione una realtà?

Domanda pervenuta su meta da un membro della comunità
Gerard Meijssen (GerardM)
Wikimedia Foundation ha come scopo quello di mettere in grado di condividere la somma di tutte la conoscenza. Ne consegue che la collaborazione può significare sostenere piattaforme diverse da Wiki che sono più adatte allo scopo. Di conseguenza, la collaborazione tra le piattaforme rende possibile una maggiore condivisione della conoscenza e un aumento della conoscenza. Un esempio potrebbe essere l'hosting di applicazioni come iNaturalist. Il punto è che non è necessario che si tratti di Wiki, bensì quello di sfruttare le piattaforme che permettono la condivisione della conoscenza in modo Wiki
Dariusz Jemielniak (Pundit)
Non fatemi nemmeno iniziare, perché ho delle visioni! :) Credo che i wiki avranno bisogno di abbracciare la rivoluzione AR - gli utenti avranno bisogno di frammenti di conoscenza molto più piccoli, ma che corrispondano meglio a ciò che stanno cercando in ogni momento. Potremmo anche aver bisogno di affrontare la sfida della traduzione automatica: potremmo già tradurre en-wiki in altre lingue facilmente, ma sappiamo che sarebbe un grave errore scaricare milioni di articoli su una piccola comunità, che non potrebbe mantenerli e curarli. Wikidata e Abstract Wikipedia sono anche tentativi di guardare coraggiosamente al futuro, in cui i wiki diventano l'infrastruttura della conoscenza per, beh, tutti. Wikimedia Foundation ha un enorme potere di comunicazione e raccolta fondi per i nostri obiettivi. Il modo in cui dovrebbe sostenere le comunità è usare questo potere per assicurarsi di sostenerle, piuttosto che dirigerle. Il nostro sistema sociotecnico di volontari che sviluppano e curano articoli con l'aiuto della tecnologia funziona ed è meglio di qualsiasi altra cosa nel raffinare i contenuti (battiamo a mani basse Facebook, Twitter o YouTube). Il ruolo della Fondazione è quello di assicurarsi che funzioni e sostenere la visione di crescere. Pundit (talk) 11:24, 7 July 2021 (UTC)
Lionel Scheepmans (Lionel Scheepmans)
Wikipedia è l'unico sito non commerciale nella top 50 dei siti più visitati del web. È quindi chiaro che ciò che è in gioco nel movimento Wikimedia non è semplicemente lo sviluppo di un'enciclopedia, ma anche il mantenimento di uno spirito di libera condivisione decentralizzata come immaginato dalle persone che hanno creato Internet e il Web. Credo sinceramente che lo sviluppo del movimento Wikimedia avrà un impatto diretto sullo sviluppo del Web e che dobbiamo fare in modo che non siano i grandi attori commerciali a influenzare il movimento ma il contrario. Sostenere lo sviluppo di spazi di condivisione come i progetti wiki significa sostenere lo spazio digitale come è stato originariamente concepito.
Reda Kerbouche (Reda Kerbouche)
Nel prossimo futuro vedo i wiki seguire la rivoluzione AR, gli utenti con conoscenze minime daranno una buona quantità di contenuti.

La traduzione dei contenuti da tutte le lingue deve essere facilitata / semi-automatizzata. così avremo una piattaforma solida con buoni contenuti.

Wikimedia Foundation ha un enorme potere di comunicare e raccogliere fondi per i nostri scopi. Tuttavia tutti i fondi devono essere davvero leggeri per progetti che possono aiutare la comunità, è anche necessario trovare e contattare tutte le parti interessate della comunità per lavorare insieme.

La cosa più importante è che la Fondazione si assicuri che qualsiasi sostegno funzioni bene e sostenga la visione di una crescita permanente.
Rosie Stephenson-Goodknight (Rosiestep)
Espandere la base di conoscenza del movimento Wikimedia per includere altri wiki e altri sistemi di gestione del contenuto collaborativo è vitale per sostenere la nostra missione di fornire accesso alla somma di tutta la conoscenza notevole.

destra All'interno del movimento Wikimedia, sono stato uno dei primi sostenitori di Wikispore, una proposta per un "nuovo progetto per sviluppare wiki di prova per riempire il la scelta dei riferimenti con nuovi generi di conoscenza libera." Al di fuori del movimento Wikimedia, esistono molti wiki e altri modelli di gestione collaborativa dei contenuti e ne seguiranno di nuovi. Come si inserisce il movimento Wikimedia nell'universo più grande dei wiki che modellano il futuro di internet? Come assicuriamo l'equità nel processo decisionale mentre sviluppiamo le priorità che guidano le nostre azioni? Al di là di un'analisi SWOT (punti di forza, debolezza, opportunità e minacce), come assicuriamo una comprensione delle complessità, dei conflitti, delle sinergie e altro? Abbiamo affrontato la modellazione e il rischio? Quanto spesso abbiamo bisogno di condurre ricerche? Dov'è la tabella di marcia e quanto è facile per i wikimediani capirla? Queste domande, problemi e altro ancora rientrano nell'ambito delle iniziative della strategia del movimento #6 (Coinvolgimento di ecosistemi di terze parti), #29 (Migliorare la capacità di comunicazione e collaborazione con partner e collaboratori) e #30 (Consiglio tecnologico), così come la raccomandazione #10 (Valutare, iterare e adattare).

Se sarò eletto nel Consiglio, sosterrò queste iniziative con discussioni aperte focalizzate su come i wiki stanno plasmando il futuro di internet, compresi i nuovi wiki all'interno del movimento Wikimedia e quelli associati ad altre organizzazioni, in particolare/inizialmente GLAM, il mondo accademico e le istituzioni editoriali. --Rosiestep (talk) 16:11, 13 July 2021 (UTC)
Mike Peel (Mike Peel)
Abbiamo visto una tendenza crescente *allontanarsi* dai wiki e passare a piattaforme come Youtube. I siti web più piccoli usano tipicamente Wordpress. Le collaborazioni di testo usano Google Docs. Tuttavia, al di fuori di Wikimedia, si vedono ancora wiki utilizzati, ad esempio, dietro le quinte nelle collaborazioni accademiche - ma spesso non MediaWiki. In parte perché MediaWiki non è facile da installare, in parte perché non è nemmeno facile da usare - in particolare nell'ambiente online ricco di immagini/video di oggi (nemmeno il WMF usa i progetti Wikimedia per condividere video!) Penso che dobbiamo pensare di più a questa sfida, e capire come migliorare MediaWiki: Mi piacerebbe vedere più affiliati unirsi al lavoro di sviluppo, come ha fatto Wikimedia Deutschland, e cose come la Community Wishlist per espandere la loro capacità molto di più e diventare più ambiziosi nei loro obiettivi. Allo stesso tempo, però, il contenuto di Wikimedia continua a plasmare internet come ha sempre fatto - fornendo informazioni utili in un modo facilmente accessibile. Stiamo assistendo a una tendenza verso l'uso del cellulare, il che significa che è importante avere pezzi di informazione più succinti ma supportati da più dettagli, quindi le sezioni introduttive degli articoli e i brevi articoli su una vasta gamma di argomenti stanno diventando più importanti che mai. Wikidata sta facendo cose interessanti per rendere disponibili fatti individuali. Sarebbe bello se Commons facesse qualcosa di simile con le singole immagini (cosa che Structured Data su Commons aiuterà - ma deve andare oltre)! La disinformazione sta diventando sempre più comune, purtroppo, e i progetti Wikimedia possono fare di più per affrontarla. Anche il contenuto su altri siti web (giornali, riviste, ecc.) sta diventando sempre più a pagamento, il che non aiuta, quindi è sempre più importante avere informazioni sui progetti Wikimedia e sostenere l'accesso aperto in generale. WMF può sostenere gli individui che stanno conducendo il lavoro in queste aree (tramite sovvenzioni/eventi affiliati), e anche fornire la leadership stessa con alcune di queste attività (ad esempio, utilizzando il peso del nome WMF per sostenere le attività di accesso aperto). Grazie. Mike Peel (talk) 09:36, 8 July 2021 (UTC)
Adam Wight (Adamw)
Un tempo, i wiki incarnavano il futuro e la promessa di Internet. Erano uno dei primi esempi di crowdsourcing e radicalmente democratici.

Il crowdsourcing è stato chiaramente adottato dal mainstream. La promessa radicalmente democratica non sta prosperando su Internet, tuttavia. Algoritmi nascosti e corporativisti mediano la nostra esperienza e la cultura "cookie-cutter" domina il contenuto.

Il nostro movimento sta già modellando come i bot e l'IA possono essere governati dalle persone, gli algoritmi sono resi trasparenti, discussi apertamente, e i cambiamenti sono concordati per consenso. Questi sforzi dovrebbero essere pubblicizzati dalla WMF, per rendere gli altri consapevoli di questo potenziale percorso in avanti. Siamo anche all'avanguardia del multilinguismo, ma la WMF potrebbe dedicare software e risorse di sovvenzione alle comunità locali che creano contenuti in lingue non coloniali. Il nostro motore linguistico (ad esempio plurali, casi grammaticali) potrebbe essere estratto in librerie che possono essere riutilizzate altrove.

Non sono così sicuro che la nostra governance on-wiki sia ideale. La vedo come un tentativo audace e unico di organizzazione dal basso, ma sembrano esserci difetti che rendono le nostre strutture qualcosa di tecnocratico, e si è dimostrato difficile integrare i nuovi arrivati. WMF potrebbe fornire risorse per sostenere un'indagine guidata dalla comunità su come potremmo evolvere le nostre strutture di governance, immagino un processo simile alla w:democrazia partecipativa in cui un gruppo on-wiki può assumere i propri professionisti per fare ricerche e dare raccomandazioni per il miglioramento, e poi tenere una discussione pubblica utilizzando il materiale ottenuto.

Giocare con le nuove tecnologie può avvenire organicamente, una volta che abbiamo un modo più reattivo di distribuire le risorse possiamo sviluppare estensioni software appropriate man mano che vengono richieste. Non vedo il cambiamento tecnologico come l'aspetto più importante del futuro Internet.
Vinicius Siqueira (Vini 175)
La semplice idea che dovremmo costruire un internet per e da tutti, in cui la conoscenza sia liberamente e apertamente condivisa, sta già plasmando il futuro di internet. Ora, abbiamo bisogno di sostenere proattivamente l'inserimento di comunità che non hanno avuto l'opportunità - normalmente perché si trovano in contesti in cui le risorse sono più scarse - di unirsi al movimento.

Spero che la Wikimedia Foundation, attraverso il programma Grants Strategy Relaunch 2020-2021, sarà in grado di sostenere più comunità del Sud globale e comunità sotto rappresentate nel Nord globale. --Vinicius Siqueira (talk) 02:29, 9 July 2021 (UTC)

Yao Eliane Dominique (Yasield)
(tradotto in modo automatico dal francese) Un sito della notorietà di Wikipedia non ha certamente più bisogno di presentazioni, ma c'è ancora del lavoro da fare per quanto riguarda l'apprensione della gente sulla sua neutralità come enciclopedia libera di condivisione della conoscenza. Come Wikipedia, che è ancora il 5° sito più visitato, i progetti Wiki stanno rivoluzionando internet oggi. La questione è come mantenere questa influenza, come aumentare la notorietà dei nostri progetti? E per me, questa domanda trova già una risposta in gran parte nelle azioni previste nella strategia del movimento per il 2030. Entro il 2030, vedo una Wikipedia incontestata, informazioni Wiki che sono unanimemente credibili. Questo dipenderà dall'organizzazione della nostra entità legale, la WMF. E dipenderà dalle buone decisioni e dalla buona gestione delle comunità e dei collaboratori che compongono il movimento.
Douglas Ian Scott (Discott)
Vedo i Wiki plasmare internet in due modi significativi. Il primo modo che già conosciamo è la fornitura di conoscenza gratuita all'umanità attraverso lo sforzo dei volontari che è cresciuto fino a diventare un'enorme risorsa/bene pubblico. Va da sé che la WMF, e quindi il Board, deve sostenere la comunità nella crescita dei progetti Wiki esistenti (in più lingue diverse) e nella creazione di nuovi progetti Wiki. Questo va dalla costruzione di nuove tecnologie che rendano più facile l'editing e la lettura/accesso alla conoscenza al supporto della crescita delle nostre comunità. La WMF (e il Board) paga e guida lo sviluppo di molte di queste tecnologie e fornisce risorse alla comunità attraverso gli affiliati. Il tutto tenendo a mente che la WMF esiste per servire il movimento della conoscenza libera e quindi la comunità di volontari che rende quella visione una realtà. Il secondo è come un esempio di uno spazio su internet che ha relativamente meno disinformazione e tossicità di altre parti di internet. Negli ultimi venti anni o giù di lì, internet nel suo complesso si è gradualmente allontanato dalla visione che i primi adottatori avevano di una piattaforma per il bene sociale e la coesione, per diventare qualcosa che assomiglia più all'opposto di quella visione. Wikipedia e molti degli altri progetti Wiki di conoscenza libera associati sono diventati uno dei pochi posti in cui questa visione di un progetto sociale basato su internet, pro-sociale e di bene pubblico, esiste ancora. La chiave per questo è il mantenimento e la crescita di una comunità accogliente, libera dalla tossicità e dalla disinformazione così prevenuta sui social media. La WMF e il Board sono i più notevoli amministratori di questa visione. Dimostrando che questa è ancora una visione fattibile di internet, dando l'esempio.--Discott (talk) 10:32, 19 July 2021 (UTC)
Pascale Camus-Walter (Waltercolor)
Wikipedia è un progetto forte che si è fatto strada per due decenni e ha guadagnato un posto molto speciale su Internet. Ciò che la gente prende e porta in questo progetto è completamente diverso dalle altre interazioni che la gente ha su internet. Wikipedia non è più una visione, è una realtà consolidata.

Quindi credo che non sia necessario che la Foundation, che è più giovane del progetto Wikipedia, prenda il posto di un mentore di Wikipedia. Suggerisco piuttosto di fare da questa realtà del successo di Wikipedia una visione per il futuro della Foundation. Questo significa che la vocazione della Foundation è forse da qualche altra parte rispetto al semplice supporto delle comunità wiki esistenti. Potrebbe essere più: creare un progetto wiki completamente nuovo che potrebbe portare alla conoscenza libera negli anni 2020 tanto quanto Wikipedia ha fatto negli anni 2000. Questo nuovo progetto potrebbe anche portare un nuovo impulso alla parità e alla diversità che non siamo riusciti a raggiungere nel progetto Wikipedia.

--Waltercolor (talk) 10:17, 9 July 2021 (UTC)
Iván Martínez (ProtoplasmaKid)
For me there is no possible future without a more diverse and inclusive internet. This includes the search for alliances with LGBTIQ+ communities, indigenous collectives and groups, groups organized outside of capacitism, among others. The future of the movement must include all people, not just those who have had the most privilege to be in it. It is essential that the Wikimedia Foundation redouble the investment of funds in critical regions such as Latin America, Sub-Saharan Africa and Asia.
Victoria Doronina (Victoria)
Wikis as technology are already shaping the present, filling the gaps created by WP:NOT. For example, wikiHow, according to Wikipedia “an online wiki-style community consisting of an extensive database of how-to guides.”

We are all aware of “alternative Wkies”. For example, Conservapedia uses Wiki technology based on the “conservative principles,” meaning in-build political bias that distorts the broader picture. There’s also national Wikies of the same strand, for example, Russian “Tradition.”

The Wikimedia movement, thankfully, doesn’t have a monopoly on technology. Instead, we built a worldwide community of diverse people that strive to create NPOW, free content. The relatively diverse community and NPOW policy are unique and valuable features in a very polarised world.

Increasing the diversity by attracting more people, supporting the Global South communities and smaller language communities WMF will ensure that the Internet will not fracture into completely isolated echo chambers.--Victoria (talk) 06:05, 7 July 2021 (UTC)
Lorenzo Losa (Laurentius)
The wikis are one of the few places on the internet where the community is in charge. They are based on principles like sharing our work with everyone in the world; being open to the contributions of everyone; a participatory governance structure. I think we can shape the future of the internet by setting an example; by being true to these principles.
Raavi Mohanty (Raavimohantydelhi)
The next level of interactive technology is already in vogue.  Both Artificial Intelligence and Augmented Reality are widely used. It's time that Wikimedia assimilates these. For example, Google Arts is using AR very effectively enabling users to collaborate AI & AR. This can be used by people who are not literate or don't have proficiency in the English language. Gifs, illustrations, and simple animations can make learning easier for children. AI at the same time can help researchers more effectively club similar topics together, this would also cover concepts for school children (where students can cover easy, intermediate, and difficult levels more effectively).  Future technology AI and NLP should be implemented more widely to support all communities in their respective regional languages across the globe. A high-end technical team is required to monitor, analyze, and develop a more effective system for gratifying users' reach easily in all Wiki projects.    Raavi Mohanty  [[Raavimohantydelhi (talk) 09:43, 8 July 2021 (UTC)]]
Ashwin Baindur (AshLin)
Citizen-participation projects like the Wikimedia projects are a novel innovation of our times. What was derided as an unrealistic idea in early 2000s made itself a huge success, thanks to the millions of people around the world who shared their time, effort, and work for the greater good, as enshrined in the words of Jimmy Wales, “Imagine a world in which every single person on the planet is given free access to the sum of all human knowledge. That's what we're doing.”

In addition building an encyclopedia in their language, for many languages and communities, Wikimedia projects are also the living archives regarding their language, culture and social measures. How our projects welcome and work with them will shape the future of their internet.

People are willing and eager to participate in citizen participation efforts from the sentiment that they are doing something worthwhile for humanity. Whether it is proof-editing (Distributed Proofreaders), or classifying galaxies (Galaxy Zoo - Zooniverse), or collecting biodiversity-related information (eBird). This is bound to expand in the future to new forms of cooperation, new technologies, new kinds of activity, and new ways of rewarding contributors.

What is important as we go on are what are the rights of contributors? What facilities, what information, what kinds of protection should they be provided? What are the means of encouragement, reward, ensuring safe and open spaces, what code of conduct should be enforced and how.

It is here that Wikimedia’s significance comes through because the stance and positions Wikimedia takes in the future, the actions it does for the people who are stakeholders in the times to come, that will serve as a model for the citizen projects of the future. As of now, quite frankly, there is more lip service than action in this regard. All the intellectual property on the Wikimedia projects are created by unpaid volunteer editors. However, the rights and privileges of the editor are sorely lacking. For example, if an editor were to be legally prosecuted by his country’s laws for his contributions, the Foundation provides no legal support as a matter of right. That is, as of now, the WMF is happy to benefit from that person’s labour, but does not recognise any right of that editor to support from them in this regard. That has to change.

The future of internet is not a monochromatic image of networks and high speed downloads. The future of internet for Dagbani will be very different from the idea of future of internet for Tulu, as it would be different for the future for Germany. Hence reflection around understanding the 'future' will be necessary, and will require engagement between WMF and Communities to create a common vision to ensure that the future is good.

We need to as a community of citizen-participation need to think and debate on these issues, because the world is becoming more complex as time passes, and the Wikimedia movement’s policies and practices will be used as a reference point or benchmark in the future. From my side, if elected to the Board of Trustees, I promise to push for this dialogue and to progress this as much as possible.

Pavan Santhosh Surampudi (Pavan santhosh.s)
Currently, Knowledge creation, curation, and dissemination are changing the course of the world. Of course, Wikimedia projects are supporting this change already. (For a small example, the Grammarly app that I am using right now to correct my spellings is giving me definitions from Wikipedia and Wiktionary) Having said that there is a lot to do in two directions - expanding our impact to newer avenues, taking our current project's impact to next level.
  • Embracing emerging and existing technologies would help us to open up new possibilities. Several languages do not even have basic Computer-assisted reviewing tools like spell-checkers, Grammar checkers, etc., This might sound like "Not-our-work-to-do". But, existing machine translation plus Computer-assisted reviewing can reduce the human effort to a great extent in translating articles from En-wiki to a Language Wikipedia where active users are very low. There are many such improvements which can be possible if we invest in the right technologies. Although Wikimedia foundation or communities might not be able to do many of these things on their own, we can and should think with other stakeholders and contribute our part to make this happen.
  • Expanding our impact is also important along with improving our existing projects. Several languages and communities in under-developed and neglected areas exist all around the world. Supporting the growth of Wikimedia communities and projects in those languages can make a great change for those communities.
Ravishankar Ayyakkannu (Ravidreams)
Instead of ambitiously wishing that Wikimedia projects and our communities would shape the future of the internet, I am concerned that we may slip out of that future and lose even our current position. The web and the internet are evolving rapidly. We are frozen in the text while the future is moving towards videos, Artificial Intelligence, and real-time experiences. We need to heavily invest in our movement strategy priority of innovating in free knowledge. We should also have an open mind to port our existing content and move to different platforms and collaboration models instead of being tied to the MediaWiki platform forever.
Farah Jack Mustaklem (Fjmustak)
Collaborative online platforms are a vital component of the Internet. Wikis are only one of the tools available for online collaboration. While I believe wikis to be the best model, the Wikimedia Foundation should assert that by continuing to work on the usability of MediaWiki and expand its offerings of wikis. Wikipedia is by far the largest end-user facing wiki (with WikiData and Commons being more behind the scenes). The continued success of these projects will ensure that wikis will shape the future of the Internet. --Fjmustak (talk) 23:21, 31 July 2021 (UTC)