Wikimedia Italia/Open Access campaign

From Meta, a Wikimedia project coordination wiki
Jump to: navigation, search

Open access campaign with https://dissem.in/ , 2017.

Un invito[edit]

Gli utenti di Wikipedia sono fra i principali consumatori di pubblicazioni scientifiche al mondo: per un periodo, Wikipedia è stata la fonte principale di clic su dx.doi.org. Ovviamente è nell'interesse di Wikipedia che le fonti delle voci siano massimamente accessibili (pilastri della verificabilità e del punto di vista neutrale).

Wikimedia Italia è coinvolta nell'OA dal 2008 ma quest'anno vorrebbe contribuire a convogliare piú utenti di Wikipedia (in italiano ma non solo) sugli archivi aperti dove le pubblicazioni sono disponibili, usando strumenti come DOAI.io e oaDOI.org.

A questo scopo ho scritto a migliaia di autori invitandoli a depositare le proprie pubblicazioni che risultano non disponibili ma archiviabili (secondo SHERPA/RoMEO): per semplificare l'operazione suggerisco di usare Dissem.in, sito che indicizza varie fonti e permette di archiviare i PDF su Zenodo senza dover compilare i metadati a mano. Ho avuto una risposta eccellente: oltre il 10 % degli autori clicca l'invito, dozzine hanno chiesto altre informazioni e in pochi giorni un centinaio di articoli sono stati archiviati in Zenodo o altri archivi. Ho però anche scoperto che spesso ci sono articoli archiviati che non sono disponibili per meri errori tecnici o dimenticanze, e ovviamente non vogliamo chiedere lavoro superfluo agli autori.

In questa fase mi piacerebbe collaborare con qualche archivio istituzionale per fare un po' di manutenzione sui DOI che mi risultano come mancanti: posso fornire liste di DOI citati in Wikipedia, DOI che risultano depositabili ma mancanti, DOI che sono archiviati in ResearchGate/Academia ma non in archivi veri; su queste liste è utile fare controlli (almeno a campione) per segnalare eventuali errori a oaDOI e BASE (le fonti principali di dati) o casi su cui chi gestisce l'archivio istituzionale possa intervenire velocemente, come per esempio articoli archiviati senza inserire il DOI, errori tecnici temporanei, articoli che l'autore ha acconsentito ad archiviare ma non sono ancora stati caricati (o di cui è stata caricata solo una versione ad accesso ristretto).

Infine, una volta ottenuta una lista ragionevolmente pulita di DOI su cui serve effettivamente l'intervento degli autori, sarebbe ottimo provare una nuova versione del mio invito all'auto-archiviazione, da inviarsi in collaborazione coll'ufficio appropriato dell'ateneo, per vedere se una richiesta "autorevole" sia piú efficace di un invito da un attivista a caso.

Green open access invitations experiment[edit]

[some references]

Wikipedia is a top 10 source for doi.org clicks, yet so much is paywalled, contrary to the 5 pillars

Thanks to very effective tools like oaDOI, Unpaywall and Dissemin, green open access is no longer a heavy duty but rather an easy option, easier than the user-hating systems built by academic publishers: almost a legal Sci-Hub

As discussed a few times we sent personal invitations, a stellar response: some 40 % open rate, over 15 % click rate, hundreds of deposits via Dissemin and some more on the author's home repositories

Peter Suber approves

Some things we learnt

  • if depositing is easy, authors will do it a lot
  • authors love to be cited on public sources and to be read more
  • give the author a customised information on their own case and they will care
  • personal invites showing how they can help a real person help
  • explain the copyright rule in clear terms, for instance just "manuscript" rather than pre-print/post-print
  • a lot of authors simply don't know that green access is an option, but as soon as they're told they get it and do it; some get confused that they'd need to pay APC or other fees
  • people who already deposit on arXiv, their own webserver etc. are very passionate about it, but they can still sometimes find on Dissemin something they forgot
  • people care about free licenses if they're told
  • don't ask to trust your legal competence, rely on social pressure and imitation and use BASE to show how dozens other authors and universities already do it for <your own journal>
  • people have lots of questions on Open Access vs. Creative Commons
  • social networks vs. open repositories is still a hot topic, with new tools for migration and more fights coming

Main problems: some imprecision in the data (e.g. publishers with little or no licensing information at CrossRef), non-standard repositories, technical glitches.

Librarians can help by backfilling more records and full texts, improving metadata exposure, inviting authors

In general: we can do this at a much bigger scale, there are so many people ready to help that we haven't reached yet.

Who can run a permanent green OA poking and support desk? Everybody who can put the deposited publications into immediate use, such as OA journals citing non-OA works? An OA button for all academic works at once? OpenAIRE as public infrastructure for the whole world? A federation of subject-based archives like biorXiv, arXiv, RePEc etc.?

Citation impact of Wikipedia: https://papers.ssrn.com/sol3/papers.cfm?abstract_id=3039505

How we helped authors make over 3000 articles green open access via Dissemin[edit]

Now at https://blog.okfn.org/2017/10/26/how-wikimedia-helped-authors-make-over-3000-articles-green-open-access-via-dissemin/