Fundraising and Funds Dissemination/Recommendations/it

From Meta, a Wikimedia project coordination wiki
Jump to navigation Jump to search
Information

Questa pagina è una bozza.

Sto scrivendo questa pagina su richiesta del Consiglio Direttivo della Wikimedia Foundation, e la presenterò al Direttivo del 3 Febbraio. Fino a quel momento, ci lavorerò sopra qui.

Si prega di non modificare questa pagina, ma potresti fare dei commenti e proporre delle modifiche nella pagina di discussione. Tutti sono invitati a contribuire.

I commenti riflettono le opinioni individuali di coloro che li scrivono, inclusi i commenti dei dipendenti della Wikimedia Foundation, i membri del Direttivo o rappresentanti dei capitoli. A questo punto, questa pagina non riflette la posizione ufficiale della Wikimedia Foundation. Si tratta di una bozza che può anche variare in modo significativo. Ho chiesto a Philippe Beaudette e Maggie Dennis di aiutarmi a facilitare il dibattito nella pagina di discussione. Si prega di assumere la buona fede di tutti quando si contribuisce alla discussione.

Il fine è quello di avere uno scambio aperto di opinioni e informazioni con l'obiettivo di determinare in che modo il movimento Wikimedia possa condurre la raccolta fondi e la distribuzione dei fondi in modo coerente con le linee guida elaborate dal Consiglio Direttivo nel corso degli ultimi mesi nelle discussioni con i membri della comunità. Il Consiglio spera di pubblicare le linee guida conclusive entro una settimana o giù di lì: troverete qui le più recenti versioni di questi principi per la raccolta fondi e la distribuzione dei fondi.

Sue Gardner

Premessa[edit]

Il Direttivo mi ha chiesto di formulare raccomandazioni circa la raccolta di fondi e la diffusione dei fondi, e all'inizio avevo intenzione di limitare il mio pensiero a quell'ambito ristretto. Tuttavia, appena iniziato il lavoro mi sono resa conto che non è possibile considerare la raccolta fondi e la distribuzione di essi in modo isolato dal contesto più ampio di Wikimedia: la nostra visione, missione, i valori, la storia e le pratiche attuali. E così, ho finito per scrivere un documento molto più ampio di quanto originariamente pensavo. Le mie raccomandazioni in corso di bozza sulla raccolta fondi e sulla distribuzione dei fondi sono incluse qui, ma si comprendono meglio dal contesto di un quadro più ampio di quello delineato in questo documento.

Scopo di questo documento[edit]

Il XX Gennaio, il Consiglio Direttivo della Wikimedia Foundation ha approvato una decisione che mi chiedeva di sviluppare una raccomandazione su come il movimento Wikimedia avrebbe dovuto condurre la raccolta fondi e la distribuzione di essi, in coerenza con le linee guida elaborate dal Direttivo in collaborazione con la comunità.

Lo scopo di questo documento è quello di essere uno spazio dove posso sviluppare in pubblico le mie raccomandazioni, integrando commenti e opinioni della comunità nel corso del tempo. Verso la fine di gennaio completerò il testo qui, così posso darlo al Direttivo nella riunione di Febbraio. Fintanto che io non segno il documento come definitivo, si può considerare come aperto a consigli e quindi soggetti a variazioni. Spero di concluderlo con raccomandazioni sviluppate e raffinate attraverso discussioni, ma credo che difficilmente queste raccomandazioni conclusive, qualunque esse siano, raggiungeranno il consenso generale di tutti.

Perché penso che la fabbricazione del consenso è improbabile? Perché il problema è difficile e non esiste una soluzione semplice. Il movimento di Wikimedia ha affrontato domande sulla raccolta fondi e lo stanziamento degli stessi per anni. Esiste una variegata diversità di opinione e di risposte molto differenti a differenti sotto-domande scambiate su mailing list, wiki, blog e nelle conversazioni personali. Non siamo mai stati in grado di raggiungere questo consenso sul miglior modo di agire. Ma la situazione attuale è insostenibile: è dannoso per le relazioni individuali e organizzative del movimento, non è neanche molto efficiente e non ha efficacia contro i rischi in cui va incontro. Possiamo non perfettamente, ma probabilmente trovare una soluzione migliore e abbiamo la necessità di trovare un modo ragionevole, in linea con la nostra visione, la nostra missione, i nostri valori e i principi sviluppati dal Direttivo. Non prevedo che questo approccio sia in grado di soddisfare tutti, ma spero che possa apparire comprensibile e ragionevole.

Quando questo documento sarà completato conterrà le mie raccomandazioni messo a punto per il Consiglio Direttivo. Fino ad allora, rimarrà uno spazio dove ho esposto le mie raccomandazioni.

Contesto globale: il futuro delle organizzazioni del movimento Wikimedia e dei ruoli collegati ad esso[edit]

Il movimento Wikimedia sta cercando di costruire un mondo in cui ogni singolo essere umano possa condividere liberamente la somma di tutte le conoscenze. Per fare questo le persone sono la nostra risorsa più preziosa.

Le persone partecipano al movimento Wikimedia ricoprendo ruoli molto vari, molti dei quali sono documentati qui al Progetto tassonomia dei contributi della Wikimedia Foundation. Esempi dei ruoli possono essere scrivere voci, mediare le discussioni tra contributori, accogliere i nuovi utenti, combattere i vandali, caricare immagini, valutare la qualità delle voci, organizzare festival, rispondere alle domande dei lettori, organizzare conferenze e incontri, fungere da portavoce, prestare servizio nell'ArbCom. oganizzare le elezioni del Board of Trustees, donare fondi, tradurre pagine d'indirizzo e insegnare ad altri come fare a modificare e creare voci. Alcuni di questi ruoli sono affidati a singoli individui; altri sono principalmente coperti da un lavoro di gruppo. Tra i gruppi ci sono i Chapters che sono stati formalmente riconosciuti come tali dalla Wikimedia Foundation, altri che ancora non lo sono come i Wikimediani del Kansai, i Mutirões pelo Conhecimento Livre e l'Associació Amical Viquipèdia.

Tutto questo lavoro, da ovunque abbia origine e chiunque lo faccia, è importante e aggiunge valore ai progetti. la premessa fondamentale del movimento Wikimedia è che se ti presenti e vuoi dare una mano sei il benvenuto. Non c'è bisogno di avere alcun permesso per essere coinvolti.

I chapter sono degli elementi chiave all'interno del movimento Wikimedia. Non esiste un incarico comune e prefissato per i chapter, ma in pratica (come documentato su questa pagina), la maggior parte di essi tende a a concentrare la propria attenzione sull'attrarre nuovi partecipanti con un lavoro di prima accoglienza, a cercare di ottenere materiali liberi per usarli nei progetti, a far crescere la consapevolezza di che cosa siano i progetti e una loro maggiore comprensione intervenendo sui media e partecipando a incontri e conferenze. In generale la maggior parte dell'attività dei chapter si svolge nel "mondo reale" (contrapposto al "mondo online") e il campo di azione di un chapter è individuato su base geografica.

I chapter svolgono un importante lavoro programmatico che aiuta il movimento Wikimedia a progredire verso il suo obiettivo. Molti chapter favoriscono l'organizzazione di incontri informali, organizzano piccoli eventi o allestiscono banchetti per illustrare il progetto. Alcuni organizzano invece complessi programmi e concorsi internazionali come “Wiki Loves Monuments, fanno un lavoro di promozione delle nostre idee a livello politico su argomenti importanti per il movimento (ad esempio chiedendo che opere realizzate con finanziamento statale siano rilasciate in pubblico dominio) , sviluppano relazioni con istituzioni culturali come musei e biblioteche, offrono piccole borse o rimborsi spese per sostenere le attività dei volontari (per i costi di viaggio per prendere parte a un evento, per scattare delle foto, i costi dei testi necessari per scrivere una voce), dotano i volontari degli strumenti che servono loro per fare il proprio lavoro (ad esempio forniscono equipaggiamento tecnico come scanner e macchine fotografiche o mettono a disposizione degli spazi). Qualche chapter offre borse più consistentii per attività intraprese sia da volontari che da altre organizzazioni (ad esempio Wikimedia Deutschland ha messo a disposizione 28.500 € per la creazione di video lezioni di economia da inserire in Wikiversity), e forniscono supporto alle infrastrutture tecniche del movimento, ad esempio aiutando a sviluppare del software open source da cui tutti possano trarre beneficio. Tutte queste attività sono molto utili e apprezzate.

I chapter sono attori importanti nel movimento Wikimedia. Detto questo, non sono gli unici attori importanti, e non sono lo strumento giusto per ogni scopo. Direi che la Wikimedia Foundation nella sua storia ha trascurato l'importanza di altri attori, enfatizzando oltre misura il ruolo dei chapter. Credo che la Wikimedia Foundation si sia comportata come se dei chapter a base geografica siano, e debbano essere, il meccanismo principale del movimento per portare avanti la sua missione. Credo che quest'assunzione sia fallace, per numerose ragioni.

Perché?

I progetti Wikimedia sono globali e sono a base non geografica ma linguistica. Inizialmente, per come comprendo la nostra storia, abbiamo sviluppato i chapter perché credevamo che i volontari avessero bisogno di un'affiliazione ufficiali per alcuni tipi di lavoro (ad esempio, le collaborazioni con istituzioni culturali e enti governativi). Questo era e rimane vero, e molto di questo lavoro ha effettivamente una base geografica perché i volontari interagiscono con organizzazioni che hanno una base geografica. Ma questo lavoro è solo una parte di quello che facciamo: non è tutto e direi che non è l'aspetto più importante.

Far passare tutto (o quasi tutto, o comunque molte cose) attraverso un filtro geografico non ha senso. Funziona piuttosto bene in Germania, perché in quel caso la lingua e la geografia si sovrappongono insolitamente bene: praticamente tutti in Germania, e solo pochi al di fuori, parlano il tedesco. Alcuni contributori del Quebec preferirebbero affiliarsi ad altri che parlano francese piuttosto che ai canadesi di lingua inglese. I contributori di paesi come gli Emirati Arabi Uniti, dove molti contributori sono espatriati da un gran numero di altri paesi, tendono a lavorare su versioni dei progetti in diverse lingue, e non necessariamente sentono di avere abbastanza cose in comune da organizzarsi su base geografica. Alcuni contributori di lingua catalana vorrebbero affiliarsi per lingua piuttosto che per geografia. Non è chiaro che organizzarsi per paese sia la cosa migliore per il lavoro nei GLAM, e nemmeno per lavori come fare advocacy sull'UE.

In sostanza: io credo che un modello che privilegia la geografia sopra ogni altra cosa sia sbagliato per il nostro movimento: non corrisponde veramente a chi siamo e cosa facciamo. Io credo che sia questo il motivo per cui il numero di contributori dei progetti coinvolti nel loro capitolo è basso: perché il lavoro di un capitolo è specializzato e particolare: non è per tutti. Non do colpe ai contributori perché non lavorano nei chapter, e non do colpe ai chapter perché non raggiungono livelli di coinvolgimento maggiori. Per essere chiara: non c'è nulla che non va nei chapter. Quello che è sbagliato è che le azioni della Wikimedia Foundation hanno avuto -- finora -- l'effetto di presentare il modello dei chapter come il principio organizzativo principale del movimento: la Wikimedia Foundation ha tentato di fare dei chapter qualcosa di diverso da quello che sono.

Come ha fatto la Wikimedia Foundation ciò?

La Wikimedia Foundation ha dato ai chapter due posti nel Consiglio Direttivo della Wikimedia Foundation. Una delle quattro riunioni del board è programmata per coincidire con il chapter meeting. C'è una mailing list privata che è usata principalmente dai rappresentanti dei capitoli per parlare con lo staff e i membri del Consiglio Direttivo della WIkimedia Foundation, e la Wikimedia Foundation fa sforzi speciali per fare in modo che i rappresentanti dei capitoli partecipino alle nostre altre liste come ComCom e la lista dei tesorieri. La Wikimedia Foundation ha sostenuto i chapter facendogli gestire le donazioni nella campagna annuale e li sta incoraggiando a spendere centinaia di migliaia di dollari ogni anno - alcuni casi, milioni di dollari. Li ha incoraggiati nel creare uno staff permanente e l'infrastruttura per supportare il loro lavoro. Sta firmando accordi che effettivamente dano l'"esclusività" nella loro zona geografica ed è impegnata a consultare i capitoli prima che la Wikimedia Foundation faccia qualsiasi azioni - persino le riunioni! - all'interno del loro paese. Tutto questo è basato sull'assunto che i capitoli sono gli attori principali nel movimento Wikimedia per fare tuto il lavoro all'interno della loro area geografica, o lo saranno, o dovrebbero esserlo. E quindi a loro dovrebbero essere dati privilegi speciali rispetto ad altre entità ed individui.

Questo problema, per come la penso, non è che queste cose siano sbagliate di per sè. Sono tutte cose belle da fare, e sui loro meriti sembrano ragionevoli. Il problema è di costi di opportunità e di priorità. Non ci sono membri del Consiglio Direttivo che siano selezionati dei membri dell'Arb Com, dagli steward o dagli amministratori- Non c'è dello staf permanente e le infrastrutura per il lavoro con i GLAM o il lavoro di promozione. I 160 paesi del mondo che non hanno un capitolo non beneficiano di privilegi speciali. Dando una considerazione speciale ai capitoli e non agli altri gruppi o individui la Wikimedia Foundation sta privilegiando i capitoli a spese di altri: sta dicendo che i capitoli sono più importanti, più centrali, sono il nocciolo.

E io credo che un modello troppo centrato sui chapter abbia la conseguenza non voluta di mettere completamente a tacere alcune voci dal nostro discorso (sappiamo che non avremo mai un chapter nella Cina continentali, o a Burma o in Siria), e di tendere di marginalizzare le persone che non sono europee, che non provengono da parti benestanti del mndo, che non appartengono a paesi con una forte tradizione di associazioni o di organizzazioni non governative, che non apprategono a paesi che hanno una forte tradizione di protezione della libertà di parola, o che non conoscano la lingua inglese in modo fluente, e/o che abbiamo punti di vista innovativi e radicali. Ancora, la colpa non è dei capitoli non è un difetto dei capitoli. È un difetto di un modello altamente accentrato sui capitoli. Privilegiare i chapter che sono localizzati in base alla geografia all'interno del nostro movimento ha l'effetto di marginalizzare le voci da paesi che non posso auto-organizzarsi in un chapter.

Tutto questo mi suggerisce che il movimento Wikipedia non debba usare il modello a chapter basato sulla localizzazione geografica degli stessi come il primario per organizzarci, condurre attività e finanziare. I chapter dovrebbero essere alcuni degli attori principali, ma non gli unici o quelli primari.

Cosa dovremmo fare?

  • Non sono stata coinvolta nel processo relativo ai "Movement Roles", ma ho osservato alcuni dei suoi lavori e penso che sia stato un buon lavoro. Il lavoro dei Movement Roles ha creato una proposta di carta dei principi per tutte le entità del movimento Wikimedia in cui hanno steso alcuni valori condivisi e responsabilità, così come i principi che governano la collaborazione e i processi decisionali. Ha anche, in uno sforzo di riconoscere e supportare i contributi dei gruppi esistenti, proposta la creazione di un Comitato di affiliazione, che vorrebbe incoraggiare il riconoscimento ufficiale di nuovi gruppi in tre categorie: organizzazioni partner, associazioni e affiliati. Penso che questo sia un lavoro importante. Penso che che riconoscere formalmente gli sforzi e le attività di molti tipi di gruppi differenti, oltre ai capitoli, farebbe superare alcuni delle mancanze dell'attuale modello basato sulla geografia.
  • Inoltre penso che la Wikimedia Foundation si debba aprire di più nel supporto di volontari individuali che non sono affiliati con un'organizzazione formale. Lo abbimo fatto per le celebrazioni del decimo anniversario ed è stato grande. Per gli scopi del decimo anniversario abbiamo supportato attività indipendentemente da dove sono originato e abbiamo visto centinaio di celebrazioni, alcune organizzate dai capitole, altre o. La mappa delle attività era veramente globale, e ce n'erano molto organizzate in Asia e Africa. Quello è, credo, un buon modello. Ci persuade nel concentrarci sull'incoraggiare e sostenere e finanziare il buon lavoro dovunque avvenga e qualunque forma prende.

Raccomandazioni: Raccolta fondi[edit]

Raccomandazione n° 1: Tutte le donazioni ricevute dai visitatori ai siti gestiti dalla Wikimedia Foundation dovrebbero essere ricevute ed elaborate dalla Wikimedia Foundation.[edit]

Vedi i Pro e i Contro per maggiori dettagli circa la centralizzazione del pagamento da parte della Fondazione Wikimedia.

(In altre parole, i chapter non saranno più in grado di raccogliere direttamente le donazioni da siti gestiti dalla Wikimedia Foundation. Tutte le donazioni fatte attraverso i siti della Wikimedia Foundation dovrebbero essere processate centralmente dalla Wikimedia Foundation stessa.) Questa raccomandazione dovrebbe essere implementata in modo modulare, con una timeline negoziata in partnership con i chapter che hanno gestito le donazioni nel 2011, e con l'obiettivo di evitare tensioni e la distruzione dell'operatività di quei chapter.

Premessa: in totale, i benefici della gestione centralizzata delle donazioni da parte della Wikimedia Foundation superano i benefici della gestione decentralizzata del processo. Ci sono alcuni benefici dei pagamenti decentralizzati in un modello misto nel quale sia la Wikimedia Foundation che i chapter partecipano nella raccolta delle donazioni, ma in totale sono superati dai benefici del sistema centralizzato.

È importante notare che questa raccomandazione riguarda solo la gestione dei pagamenti, non lo sviluppo o la traduzione dei messaggi in modo adatto al consto locale, che dovrebbero continuare ad essere fatti in collaborazione il movimento Wikimedia globale, in modo decentralizzato. Si veda "cosa significa payment processor?" sulla pagina delle domande e risposte.

Raccomandazione n° 2: Tutte le organizzazioni del movimento dovrebbero essere libere di raccogliere fondi al di fuori del wiki gestito dalla Wikimedia Foundation, in conformità con i principi guida per la raccolta di fondi disposti dal Consiglio Direttivo della Wikimedia Foundation.[edit]

Currently, some Wikimedia chapters raise money from a variety of sources including membership dues, other small donor fundraising activities, restricted and unrestricted grants from foundations, in-kind donations, major gifts, and conference fees.

Rationale: This is a good path for financial sustainability for the organization, supporting chapter independence from the Wikimedia Foundation, and supporting growth in revenue for the Wikimedia movement overall.

Raccomandazioni: Stanziamento dei Fondi[edit]

Raccomandazione n° 3: La Wikimedia Foundation dovrebbe impegnarsi ad aumentare significativamente le sovvenzioni per sostenere il lavoro decentrato dei membri del movimento (tra cui capitoli, altri gruppi e individui).[edit]

  • Each year as part of its annual planning cycle, the Wikimedia Foundation has dedicated a portion of planned spending for grants. This amount has been increasing over the past several years. The Foundation should commit that when it develops its revenue targets, it will explicitly allocate a significant proportion of the target towards grants for movement players -- chapters, other groups, and individuals. The proportion will be reviewed and approved by the Wikimedia Foundation Board of Trustees, as part of the annual plan.
  • The purpose of the grant-making program would be to support decentralized mission-advancing programmatic activities throughout the Wikimedia movement. Entities eligible to receive grants would include Wikimedia chapters, and also Wikimedia-affiliated groups such as wiki-project members, student clubs, organizations such as Wikimedians in Kansai, Mutirões pelo Conhecimento Livre and Associació Amical Viquipèdia, Arbitration or other project governance committees or OTRS workers, and non-Wikimedia-affiliated but like-minded organizations such as Creative Commons, the Free Software Foundation, or OpenStreetMap. Entities would not need to be non-profit in order to receive a grant, nor would they need to be incorporated.
  • The grants programs would be clearly and widely promoted and would be designed to support applications by individuals and entities that are highly familiar with Wikimedia work and decision-making processes, as well as those who are less familiar. Each grant program would use standard assessment criteria that would be publicly available to applicants, so they can assess their qualifications before applying. Each process would strive to have clear, detailed application guidelines and simple and non-burdensome application and reporting processes, and to make timely decisions.
  • The Wikimedia Foundation envisions its grant-making program to expand and support decentralized, movement-wide program initiatives, which may come from individuals, Wikimedia chapters, affiliates, or aligned organizations. We envision three types of grants, each with its own application process and timeline.
  1. Expanded grantmaking to individual volunteers, to provide support for work that requires it, e.g. reimbursement of travel expenditures, lending or purchasing of equipment and literature, provision of t-shirts and event materials. The current participation grant program would be the model for this type of grant, although the program would need to be significantly scaled up to accommodate many more grants.
  2. Restricted grants for specific program initiatives. These would typically be larger grants given to entities that are able to administer both the funds and the program. These entities might or might not be Wikimedia chapters.
  3. Unrestricted operating funds. These grants would be typically given to fund all or part of a full year's operating budget of a registered entity. They would require close alignment of the entity's objectives with those of the Wikimedia Foundation, and will probably most frequently be given to Wikimedia chapter organizations and other recognized affiliates. A draft sketch of this program is currently open for discussion.

Raccomandazione n° 4: Il Consiglio Direttivo della Wikimedia Foundation dovrebbe accettare di delegare l'assegnazione dei fondi (escluso il budget per i programmi principali della Wikimedia Foundation) ad un organo di nuova formazione. Questa commissione dovrebbe decidere come i fondi all'interno del "movimento" debbano essere utilizzati al meglio.[edit]

Area per proposte e idee sullo Stanziamento dei Fondi

The Wikimedia movement needs a mechanism for making high-quality decisions about what activities, within the scope of the Wikimedia mission and strategy, should be funded. This is not work that should be done by people in a single country, or by people representing any narrow set of experiences or views: it should be done by a group that as much as possible mirrors the full diversity of the Wikimedia movement itself.

The only exclusion from this process should be the core operations of the Wikimedia Foundation including, but not limited to, the operation of the websites and related services, continued development and maintenance of the software and required core services of the Foundation (e.g., Fundraising, Finance, Legal, Communications). All other elements of the Wikimedia Foundation’s activities should be subject to the same process as other movement entities. (See the Q and A page for a definition of "core.")

Funding decisions would be made by a body (let’s call it the Funding Allocations Committee, for now) composed primarily of experienced Wikimedia community members. The FAC would be designed to be as diverse as possible, including representation from multiple languages, and representing multiple roles within the Wikimedia movement. It would have decision-making authority and would do its work in public. It would aim to have committee members who are responsive, approachable and consistent in their communications, and who are generally considered fair and competent. Their work would be supported by advisors with professional grant-making experience, and by Wikimedia Foundation finance and administration staff. The purpose of the staff support would be to conduct due diligence ensuring money is used for the purpose given, but not to assess the overall quality or value of proposals.

The FAC would be a standing committee with a substantial workload. It would work in both annual and rolling planning cycles, depending on the nature of the funding decisions (overall allocations vs. specific grants/program approvals within those allocations). Being part of such a committee would be labour-intensive, with a workload comparable to or higher than being a member of the Wikimedia Foundation Board of Trustees. Accordingly, it would be important to develop processes like elections and/or systematic rolling searches, as well as aggressive pruning of membership for inactivity. It would not necessarily be entirely comprised of community members -- like the Board itself, it may benefit from additional perspectives, as well.

Passi successivi[edit]

to come

Appendice: Decisione del Direttivo[edit]

See Resolution:Developing Scenarios for future of fundraising

Appendice: altri allegati[edit]

to come

Una nota sulla lingua[edit]

Per molti membri del movimento, l'inglese non è la loro lingua madre e quindi può essere faticoso leggere lunghi testi in inglese. Per queste persone: mi dispiace che questo testo sia così lungo. Si tratta di questioni importanti e voglio esprimermi il più chiaramente possibile. Cercherò soltanto di essere il più concisa possibile per evitare espressioni colloquiali. Se ci sono aspetti di questo testo che la gente vuole proporre di tradurre, o sintetizzare e poi tradurre, si prega di suggerirlo nella pagina di discussione.