Logo comunitario/Riprendiamoci il logo

From Meta, a Wikimedia project coordination wiki
Jump to navigation Jump to search
This page is a translated version of the page Community Logo/Reclaim the Logo and the translation is 95% complete.

Outdated translations are marked like this.
Other languages:
Bahasa Indonesia • ‎British English • ‎Deutsch • ‎English • ‎Nederlands • ‎español • ‎français • ‎galego • ‎italiano • ‎magyar • ‎polski • ‎português • ‎português do Brasil • ‎Ελληνικά • ‎русский • ‎українська • ‎മലയാളം • ‎中文 • ‎日本語
Information

Nota: questa pagina è stata scritta da un piccolo gruppo di membri della comunità; non rappresenta una posizione della totalità della comunità.

Saremo molto grati a tutti i membri della comunità che vorranno aiutarci traducendo questa pagina in altre lingue e promuovendo la discussione in ogni altro luogo pertinente come bar locali, pagine degli annunci e liste di discussione.

Invitiamo altresì tutti gli interessati ad aggiungere commenti, punti di vista e opinioni nella pagina di discussione.

Grazie infinite.

The community logo

Il logo comunitario Wikimedia è stato caricato per la prima volta in Wikimedia Commons da Artur "WarX" Fijałkowski nel dicembre 2006 insieme a una serie di immagini volte ad aggiungersi ai marchi ufficiali Wikimedia (come il logo di Wikipedia o il logo Wikimedia), come alternative liberamente utilizzabili dalla comunità nelle sue attività non ufficiali.

Poiché modifiche ai marchi ufficiali erano vietate dalle linee guida sull’identità visuale di Wikimedia e il nome “Wikimedia” era un marchio registrato della Wikimedia Foundation[1], Artur “WarX” mise il logo comunitario nel dominio pubblico, avendolo creato «nella speranza che sia totalmente libero».[2]

Nei cinque anni successivi, il logo era stato riadattato da molte comunità wikimediane per vari scopi; gli adattamenti sono stati adottati dal Toolserver, da diverse iniziative della comunità wikimediana polacca e da altri. Nel 2008, il logo è stato adottato anche dalla comunità di Meta-Wiki.

Con una mossa sorprendente, nel luglio 2012 la Wikimedia Foundation ha richiesto la registrazione del logo come suo marchio registrato, richiesta ricevuta ufficialmente il 7 agosto 2012.[3] Questo fatto, tuttavia, non fu mai reso pubblico. Solo nel gennaio 2013 un volontario infine scoprì che al logo era stato aggiunto il template {{Wikimedia trademark}} da un impiegato WMF, il mese precedente.[4] La questione è stata sollevata qualche settimana dopo durante il ricevimento dei legali WMF, in una discussione di marzo nella lista Wikimedia-l e di nuovo in Meta — purtroppo, senza nessun risultato concreto.

In risposta alla situazione, un piccolo gruppo di wikimediani ha dato inizio alle formalità necessarie per una procedura di opposizione alla registrazione del logo come marchio registrato della Wikimedia Foundation nell’Unione europea (inviata formalmente il 25 settembre 2013). Siamo Artur Fijałkowski (WarX), autore del logo, Tomasz Kozłowski (odder), Federico Leva (Nemo); aiutati da John Vandenberg. I costi finora ammontano a circa 1 100 € dei nostri risparmi: è la nostra donazione alla comunità Wikimedia.

Crediamo che la registrazione del logo come marchio registrato contraddica le ragioni che ne ispirarono la creazione e sia contraria al modo in cui è stato usato e modificato finora. Avendo vissuto personalmente la complessità e lunghezza delle procedure di autorizzazione all’uso dei marchi, siamo sicuri che il solo fatto che il logo sia un marchio registrato ha un impatto negativo sulla libertà e capacità della comunità di usarlo.

Capiamo l’importanza di possedere i diritti sui loghi dei progetti come marchi registrati per evitare attività malevole che potrebbero danneggiarne la reputazione. Per quanto riguarda il logo comunitario, tuttavia, crediamo che né la Wikimedia Foundation né nessun’altra organizzazione del movimento Wikimedia dovrebbe possederlo come marchio registrato. Ogni membro della comunità dovrebbe avere libertà illimitata di utilizzarlo per qualsiasi scopo, come è stato per molti anni.

Crediamo inoltre che la storia particolare del logo e la libertà illimitata di usarlo e modificarlo per i propri scopi l’abbiano reso una parte ineliminabile dell’identità condivisa della comunità Wikimedia. Il suggerimento della Wikimedia Foundation che — avendo loro reso il logo un marchio registrato — noi dovremmo crearne un altro per poterlo usare senza la loro autorizzazione o approvazione è, a nostro avviso, prova di ignoranza e mancanza di rispetto per la sua storia e il suo ruolo.

Ne traiamo la consequenza che la registrazione del logo come marchio non è un servizio fatto alla comunità, pur presumendo la buona fede. Se la comunità avesse sentito il bisogno di un logo registrato come marchio, ne avrebbe richiesto uno; di converso, se la Wikimedia Foundation avesse voluto offrirne uno alla comunità, l’avrebbe creato appositamente invece di registrare il logo esistente.

Consultazione

La nostra iniziativa dà alla Wikimedia Foundation un’opportunità di mantenere il campo libero da questa dannosa appropriazione. Speriamo quindi che la questione possa essere risolta amichevolmente, nello spirito wiki: discutendo in uno spazio pubblico, in un’atmosfera di rispetto reciproco e amicizia. Invitiamo tutti gli interessati, e in particolare ciascun membro della comunità, ma anche tutte le organizzazioni e gruppi interessati, a esprimere le loro opinioni nella pagina di discussione. Invitiamo altresì la Wikimedia Foundation e i suoi impiegati (nella loro veste ufficiale o meno) a partecipare attivamente alla discussione.

Supporto [edit]

  1. Doc James (talk · contribs · email) 21:22, 21 September 2013 (UTC)
  2. Tuvalkin (talk) 08:51, 22 September 2013 (UTC)
  3. Chico (talk) 14:17, 22 September 2013 (UTC)
  4. Wladek (talk) 06:49, 23 September 2013 (UTC)
  5. Béria Lima msg 13:03, 23 September 2013 (UTC)
  6. Clockery Fairfeld (talkenWS) 13:48, 23 September 2013 (UTC)
  7. --Jduranboger (talk) 16:03, 23 September 2013 (UTC)
  8. AugurNZ 02:27, 24 September 2013 (UTC)
  9. Bawolff (talk) 15:43, 24 September 2013 (UTC)
  10. Paelius (talk) 18:35, 24 September 2013 (UTC)
  11. Nickanc (talk) 20:37, 24 September 2013 (UTC)
  12. It became necessary to trademark the logo to keep it free. 80.114.178.7 00:46, 25 September 2013 (UTC)
  13. NaBUru38 (talk) 15:38, 28 September 2013 (UTC)
  14. I find Foundation's behaviour (registering the logo even without informing [not mentioning asking] its creator) outrageous. WMF: please, abandon trademarking the logo at this time, and let's start the whole discussion anew. BartłomiejB (talk) 13:53, 2 October 2013 (UTC)
  15. As initiator. odder (talk) 18:44, 21 November 2013 (UTC)
  16. Pleclown (talk) 09:31, 22 November 2013 (UTC)

Contrario [edit]

  1. For those who are interested, the views of the WMF legal department may be found here. Geoffbrigham (talk) 17:22, 22 September 2013 (UTC)
  2. I don't see other viable means for protecting it against abuse. -- Codicorumus  « msg 18:29, 22 September 2013 (UTC)
  3. Strong oppose. This entire proposition completely misunderstands the nature of trademark registration. Under United States law, any entity that actually uses a mark with respect to its goods or services enjoys a common law right to enforce that trademark, in both state courts and federal courts (under the Lanham Act). The only effects of a trademark registration are to assist the trademark owner in proving their ownership of the mark, to alert other potential registrants that the mark is in use (for example, if a shoe company decided to use a logo that looked just like this because they were unaware that this mark was already in use), and to increase certain penalties against infringers. Preventing the registration of this mark will do nothing towards putting it in the public domain, or allowing anyone to use it for anything, because the existing common law regime already prohibits such use. BD2412 T 15:48, 23 September 2013 (UTC)
    The Wikimedia community is worldwide, not just in the USA. It seems to me that this logo is being mis-appropriated from the worldwide community through the trademark application, not just from Americans. AugurNZ 04:20, 24 September 2013 (UTC)
    This is even less of an issue with respect to "worldwide" use. A U.S. trademark can only be enforced against infringements that occur in the United States or are directed into the United States. Such a registration would have no effect, for example, on use by people in Europe using the mark on a website directed to other Europeans. BD2412 T 21:09, 25 September 2013 (UTC)
    So, correct me if I'm wrong, but what it seems to me that you are saying is that, as a New Zealander and a member of the Wikimedia user community, I can use the current Community Logo for community activities here in New Zealand, without having to apply to the Wikimedia Foundation for permission under this trademark registration. Is that correct? I can ignore this whole trademark argument entirely? AugurNZ 23:06, 25 September 2013 (UTC)
  4. Oppose, as this poll proposes no documentation as to what a trademark implies. From what I'm reading on the talk page, it has no bearing on the copyright. Elfix 21:53, 23 September 2013 (UTC)
  5. As said above, this proposal confuses trademark (and protection from third party abuse) and copyright. Galio (talk) 12:40, 25 September 2013 (UTC)
  6. Oppose Oppose The example of the RAF roundel (Royal Air Force loses battle to control trademark roundel) is an abject lesson in what may happen if one does not trademark in a timely fashion. Failure to protect our trademark not only allows others to exploit it as they wish but could lead them to claim it as their own. Our community is based on freely sharing knowledge and media, but until the rest of the world subscribes to our values we have to play by their rules.--KTo288 (talk) 14:46, 7 October 2013 (UTC)
    From the same source "The Trade Mark Registry ruled the government could hang on to the trademark for the roundel for all other commercial [that is: non-clothing] uses". Your "abject lesson in what may happen if one does not trademark in a timely fashion" is a guile. It's no surprise you cowardly hide behind a pseudonym. --80.114.178.7 21:03, 20 October 2013 (UTC)

Note

  1. Nel 2006 non esisteva alcun regolamento sui marchi; il regolamento attuale è stato adottato solo nel 2010 in seguito a una delibera del Consiglio direttivo WMF dell’aprile 2009.
  2. Messaggio dell’11 marzo 2013 nella lista wikipl-l.
  3. Informazioni sui marchi registrati nel sito WIPO.
  4. Modifica del 12 dicembre 2012 di Maggie Dennis, del dipartimento Affari legali e difesa della comunità presso la Wikimedia Foundation.