Strategia/Movimento Wikimedia/2017/Direzione

From Meta, a Wikimedia project coordination wiki
Jump to: navigation, search
This page is a translated version of the page Strategy/Wikimedia movement/2017/Direction and the translation is 97% complete.

Outdated translations are marked like this.
Other languages:
العربية • ‎تۆرکجه • ‎беларуская • ‎български • ‎বাংলা • ‎Deutsch • ‎Ελληνικά • ‎English • ‎Esperanto • ‎español • ‎euskara • ‎français • ‎עברית • ‎हिन्दी • ‎hrvatski • ‎magyar • ‎Bahasa Indonesia • ‎italiano • ‎日本語 • ‎한국어 • ‎latviešu • ‎Nederlands • ‎ਪੰਜਾਬੀ • ‎polski • ‎português • ‎português do Brasil • ‎русский • ‎slovenčina • ‎српски / srpski • ‎svenska • ‎తెలుగు • ‎Türkçe • ‎українська • ‎Tiếng Việt • ‎中文

Nel gennaio 2017, noi, componenti di Wikimedia, abbiamo avviato un'ambiziosa discussione sul nostro futuro collettivo. Abbiamo riflettuto insieme sugli ultimi sedici anni e abbiamo immaginato l'impatto che avremmo potuto avere sul mondo nei prossimi decenni. Il nostro obiettivo era individuare una direzione strategica comune che potesse unire e ispirare le persone di tutto il nostro movimento nel 2030 e aiutarci a prendere decisioni.

Dalle discussioni su wiki, alle grandi conferenze, alle piccole riunioni, alle interviste agli esperti, alla ricerca,[1] il processo è stato esaustivo, caotico e affascinante. Non ci volle molto tempo per confermare che la più grande forza di Wikimedia è il talento, la dedizione e l'integrità dei suoi membri. Qualsiasi strategia di successo deve tener conto della diversità delle persone che vivono nelle nostre comunità, compresi i nostri interessi particolari, le motivazioni e i contributi. Alcuni scrivono articoli di enciclopedia. Alcuni sviluppano software. Alcuni donano denaro, tempo o competenza. Alcuni curano dati, fonti o supporti. Alcuni organizzano eventi, sostengono la riforma del diritto d'autore o remixano opere d'arte. Alcuni sono organizzatori della comunità, educatori o wikignomi. Alcuni sono semplicemente persone molto curiose. Alcuni fanno tutte queste cose e altre ancora.

Quello che ci mette insieme non è ciò che facciamo, è il perché lo facciamo.

Siamo tutti parte di questo movimento perché condividiamo la convinzione che la conoscenza libera renda il mondo un posto migliore. Ogni persona merita l'accesso alla conoscenza e ha una capacità innata di partecipare nella sua creazione, cura e condivisione. Questo non è negoziabile.

La nostra direzione strategica: servizio ed equità

Nel 2030, Wikimedia diventerà l'infrastruttura essenziale dall'ecosistema della conoscenza libera, e tutti quelli che condividono la nostra visione potranno unirsi a noi.

Noi, le comunità e le organizzazioni Wikimedia, faremo avanzare il nostro mondo raccogliendo conoscenza che rappresenti pienamente la diversità umana, e costruendo i servizi e le strutture che permettano agli altri di fare lo stesso.

Porteremo avanti la nostra missione di creare contenuto come abbiamo fatto in passato, e andremo oltre.

Conoscenza come servizio: per servire i nostri utenti, faremo evolvere l'infrastruttura sottostante per diventare una piattaforma che fornisce conoscenza aperta al mondo attraverso interfacce e comunità. Costruiremo strumenti per alleati e partner per organizzare e scambiare conoscenza libera anche al di fuori di Wikimedia. La nostra infrastruttura permetterà a noi e d altri di raccogliere e usare forme diverse di conoscenza libera e affidabile.

Equità della conoscenza: Come movimento sociale, concentreremo i nostri sforzi sulla conoscenza e sulle comunità che sono state lasciate fuori da strutture di potere e privilegio. Accoglieremo persone di ogni provenienza per costruire comunità forti e diversificate. Romperemo le barriere sociali, politiche e tecniche che impediscono alle persone di accedere e contribuire alla conoscenza libera.

Cosa viene dopo

Nel settembre 2017 dichiareremo il nostro intento di lavorare assieme verso questo futuro. Ci impegneremo a partecipare alla prossima fase di questa discussione in buona fede e ad arrivare a un accordo, entro Wikimania 2018, su ruoli, responsabilità e strategie organizzative che ci permettano di implementare questo futuro.

Ci impegneremo a mettere le necessità del nostro movimento prima delle nostre e a trovare strutture, processi e risorse per il nostro movimento che ci permettano di muoverci al meglio verso la nostra direzione comune.

Ragionamento: Perché ci muoveremo in questa direzione strategica

Aspirazione: Cosa vogliamo tutti

La nostra avventura collettiva è iniziata come un esperimento: uno spazio di scrittura dove chiunque poteva contribuire informazioni ad un'enciclopedia libera revisionata da esperti.[2] Wikipedia presto è diventata molto più di quello che era alle sue origini, e oggi è considerata da molti come una fonte di informazioni[3] il cui ruolo è raccogliere conoscenza.[4] Le comunità Wikimedia ora si battono per ideali di libertà di informazione e progresso sociale alimentato da conoscenza libera per tutti.[5][6] La visione del movimento Wikimedia descrive bene questo scopo esteso: "un mondo in cui ogni persona possa avere libero accesso all'intero patrimonio della conoscenza umana."[7] Oltre l'enciclopedia, la nostra aspirazione comune ha tre componenti: creare un corpo di conoscenza che sia completo, affidabile e di alta qualità; farlo in maniera partecipativa, aperta a tutti; e coinvolgere tutti nel mondo.

Forze di Wikimedia: Cosa non dovremmo cambiare

La premessa originale di Wikimedia è che la conoscenza è costruita sulle persone, che sono la base delle comunità.[8] La collaborazione in buona fede è il modo migliore che conosciamo per creare conoscenza altamente affidabile e di qualità, ed è al centro della cultura di Wikimedia.[9] L'idea che tutti possano fare modifiche è così radicale che diciamo scherzando che può funzionare solo in pratica, non in teoria.[10] E comunque, lo fa: quello che abbiamo realizzato nei nostri primi 16 anni di esistenza mostra il successo di questo approccio. Le comunità Wikimedia sono state capaci di andare dal nulla a milioni di pagine, file multimediali e elementi di dati, in centinaia di lingue.[11] Al di fuori del web, le comunità si sono auto-organizzate in gruppi e stanno portando avanti il lavoro del movimento attorno al mondo. Tutti questi approcci sono forze che dobbiamo preservare.

Limiti di Wikimedia: Cosa dobbiamo migliorare

Siamo ancora lontani dall'avere raccolto il patrimonio di tutta la conoscenza. La maggior parte del contenuto che abbiamo creato è nella forma di lunghi testi, lunghe voci di enciclopedia e immagini fisse,$ref12 che lascia fuori molti altri tipi di conoscenza. Le nostre attuali comunità non rappresentano la diversità della popolazione, in particolare in termini di genere.$ref13il Questa mancanza di rappresentanza e diversità ha creato lacune nella conoscenza[12][13] e pregiudizi sistematici.[14] I lettori spesso mettono in discussione l'affidabilità del contenuto che creiamo,[15] in particolare perché non è accurata, completa, neutrale o perché non capiscono come è prodotta, e da chi.[16]

In termini di collaborazione, unirsi e partecipare alle comunità Wikimedia può essere impegnativo. Le basse barriere all'ingresso dei nostri primi anni sono diventate insormontabili per molti nuovi arrivati.[17] Alcune comunità, culture e minoranze hanno sofferto da questa esclusione più di altre.$ref20 Comportamenti tossici e molestie hanno avuto un impatto negativo sulla partecipazione nei nostri progetti. Il nostro successo ha reso necessaria una quantità travolgente di manutenzione e monitoraggio,$ref21 e abbiamo affrontato queste sfide con strumenti e pratiche che hanno allontanato membri della comunità in buona fede.[18] Altri tipi di contribuzione diversi dall'editing non sono riconosciute come ugualmente preziose [19] e le strutture del nostro movimento sono spesso opache o centralizzate, con alte barriere all'ingresso.$ref24

Oltre Wikimedia: Cosa cambierà attorno a noi

Oltre alla sfide interne nel movimento Wikimedia, ci sono anche molti fattori esterni che dobbiamo tenere in considerazione per pianificare per il futuro. Molti lettori ora si aspettano formati multimediali oltre che testo e immagini.[20] Le persone vogliono contenuto che sia in tempo reale, visuale, e che supporti la condivisione e la conversazione social.[21] Ci sono anche opportunità per Wikimedia di riempire una lacuna nell'educazione,[22][23] offrendo materiale formativo e comunità.[24]

Anche le popolazioni che serviamo cambieranno: nei prossimi 15 anni, le lingue più parlate saranno soprattutto quelle che attualmente non hanno un buon contenuto e forti comunità Wikimedia.[25] Analogamente, la popolazione crescerà maggiormente nelle regioni in cui Wikimedia raggiunge attualmente il minor numero di utenti, come Africa e Oceania.[26] Al ritmo attuale, ci vorranno 83 anni perché nei paesi a basso reddito il livello medio dell'istruzione passi dalla licenza elementare al diploma di scuola superiore.$ref32 Le stesse regioni si trovano ad affrontare le peggiori restrizioni alla libertà di accesso all'informazione online.[27]

La tecnologia cambierà drammaticamente: l'automazione (specialmente apprendimento e traduzione automatici) sta cambiando il modo in cui le persone producono contenuti.[28] La tecnologia può anche aiutare a offrire contenuto più rilevante, personalizzato e affidabile,[29] ma deve essere sviluppata con attenzione.[30][31] Mentre la tecnologia si diffonde in ogni aspetto della nostra vita, l'infrastruttura di Wikimedia deve essere capace di comunicare facilmente con altri sistemi connessi.[32]

Un futuro più giusto e più connesso

Wikimedia deve continuare a fornire una infrastruttura solida dove le persone possano raccogliere e accedere a conoscenza libera e affidabile. Dobbiamo continuare a scrivere voci di enciclopedia, sviluppare software, donare denaro, curare dati, rielaborare opere d'arte, o tutto questo assieme. Continueremo a farlo indipendentemente dalla direzione che prendiamo.

Fondamentalmente, siamo sempre stati un sistema socio-tecnologico: il nostro successo collettivo è reso possibile dalle persone e alimentato dalla tecnologia. È così che assieme documentiamo e comprendiamo il nostro mondo.

Invitiamo e permettiamo a chiunque di partecipare allo stesso modo, ma nella realtà non tutti hanno le stesse possibilità di contribuire. Per evitare lacune e pregiudizi sistemici, dobbiamo prendere in considerazione il contesto in cui vivono le altre persone. Per creare contenuto accurato e neutrale, abbiamo bisogno di accesso e partecipazione equi. Abbiamo bisogno di sistemi sociali e tecnici che evitino le perpetuazione delle diseguaglianze strutturali. Abbiamo bisogno di comunità ospitali che portino alla sostenibilità e una rappresentazione equa. Dobbiamo sfidare le ineguaglianze nell'accesso e nella contribuzione, che dipendano da motivi sociali, politici o tecnici. Come movimento sociale abbiamo bisogno dell'equità della conoscenza.

Ma non siamo solo un movimento sociale. Siamo anche una serie di siti utilizzati da centinaia di milioni di persone. Molti lettori apprezzano Wikimedia non per i suoi ideali sociali, ma per la sua utilità. L'utilità, la portata globale e l'ampio pubblico della piattaforma Wikimedia ci dà legittimazione e credibilità. Questo ci permettere di lavorare con partner, raccogliere alleati e influenzare le politiche.

Come piattaforma, abbiamo bisogno di trasformare le nostre strutture per supportare nuovi formati, nuove interfacce e nuovi tipi di conoscenza. Abbiamo un'opportunità strategica di andare avanti e offrire questa piattaforma come servizio ad altre istituzioni, oltre Wikimedia. In un mondo che sta diventando sempre più connesso, costruire l'infrastruttura per la conoscenza dà agli altri un interesse particolare nel nostro successo. È il nostro modo per assicurarci un posto nella più ampia rete della conoscenza, e diventarne una parte essenziale. Come servizio agli utenti, dobbiamo costruire la piattaforma per la conoscenza, o, in gergo, fornire conoscenza come servizio.

Le persone rendono Wikimedia possibile. Le piattaforme rendono Wikimedia potente. La combinazione di equità della conoscenza e conoscenza come un servizio è una scelta strategica che prende in considerazione come il nostro movimento può crescere e avere il massimo impatto sia nei suoi aspetti sociali che in quelli tecnici. È come concentriamo i nostri sforzi mentre abbracciamo il nostro doppio ruolo come piattaforma e movimento sociale.

È come, nel 2030, Wikipedia sarà diventata l'infrastruttura essenziale della rete della conoscenza libera, e tutti quelli che condivideranno il nostro impegno potranno unirsi a noi.

Implicazioni: La nostra destinazione per il 2030

Faremo progredire il nostro mondo attraverso la conoscenza.

Condividere liberamente la conoscenza è per sua natura un atto di gentilezza, diretto verso se stesso o gli altri. La condivisione della conoscenza può essere motivata da ideali come la pace del mondo[33], dal sogno di offrire istruzione a tutti[34], da valori umanisti, o da un desiderio di documentare un hobby.

Indipendentemente dalle motivazioni, la conoscenza gioca un ruolo critico nel progresso umano. Cercando una conoscenza che rappresenti accuratamente il nostro mondo, contribuiamo ad una migliore comprensione del mondo e di noi stessi.

Porteremo avanti la nostra missione di creare contenuto come abbiamo fatto in passato.

Molti dei nostri sforzi porteranno uguale beneficio a tutti gli utenti e a tutti i progetti. Continueremo a compilare e a usare contenuto come abbiamo fatto in passato. Continueremo il nostro impegno di fornire un'informazione utile agli utenti che sia affidabile, accurata e importante.

Conoscenza come servizio: una piattaforma che fornisca conoscenza aperta al mondo attraverso interfacce e comunità

La nostra apertura assicurerà che le nostre decisioni siano giuste, che siamo responsabili l'uno nei confronti dell'altro, e che agiamo nell'interesse pubblico. I nostri sistemi seguiranno l'evoluzione della tecnologia. Trasformeremo la nostra piattaforma perché operi attraverso formati, dispositivi e interfacce digitali. La struttura distribuita della nostra rete ci aiuterà ad adattarci ai contesti locali.

Costruiremo strumenti per alleati e partner per organizzare e scambiare conoscenza libera anche al di fuori di Wikimedia.

Continueremo a costruire l'infrastruttura per la conoscenza libera per le nostre comunità. Andremo avanti offrendola come servizio altri nella rete della conoscenza. Continueremo a costruire collaborazioni che ci permetteranno di sviluppare conoscenza che non possiamo creare da soli.

La nostra infrastruttura permetterà a noi e ad altri di raccogliere e usare diverse forme di conoscenza libera e affidabile.

Costruiremo le infrastrutture tecniche che ci permetteranno di raccogliere conoscenza libera in tutte le forme e in tutte le lingue. Useremo la nostra posizione di leader nell'ecosistema della conoscenza per portare avanti i nostri ideali di libertà e equità. Costruiremo le strutture tecniche e l'accordo sociale che ci permetta di fidarci della nuova conoscenza che raccoglieremo. Ci concentreremo su informazioni altamente strutturate per facilitare lo scambio e la riutilizzazione in diversi contesti.

Equità della conoscenza: conoscenza e comunità che sono state lasciate indietro dalle strutture di potere e di privilegio

Lotteremo per contrastare le disuguaglianze strutturali e assicurare una giusta rappresentazione della conoscenza e delle persone nel movimento Wikimedia. Punteremo in particolare a ridurre o eliminare il gender gap nel nostro movimento. Le nostre decisioni su prodotti e programmi saranno basate su una distribuzione equa delle risorse. Le nostre strutture e la nostra governance vedranno una partecipazione equa delle persone da tutto il movimento. Estenderemo globalmente la presenza di Wikimedia, con un'attenzione particolare alle comunità scarsamente servite, come i popoli indigeni nelle nazioni industrializzate, e quelle nelle regioni del mondo come Asia, Africa, Medio Oriente e America Latina e i popoli indigeni nei paesi industrializzati.

Accoglieremo persone di tutte le provenienze per costruire comunità forti e diversificate.

Creeremo una cultura dell'ospitalità dove contribuire sia divertente e gratificante. Sosterremo chiunque voglia contribuire in buona fede. Praticheremo una collaborazione rispettosa e un dibattito salutare. Daremo il benvenuto nel nostro movimento a persone di diverso background, lingua, provenienza, etnia, reddito, istruzione, identità di genere, orientamento sessuale, religione, età e altro ancora. La definizione di comunità includerà i molti ruoli che giochiamo per portare avanti la conoscenza libera e aperta: redattori, donatori, organizzatori e oltre.

Romperemo le barriere sociali, politiche e tecniche che impediscono alle persone di accedere e contribuire alla conoscenza.

Lavoreremo per assicurarci che la conoscenza libera sia disponibile dovunque ci siano persone. Prenderemo posizione contro censura, controllo e disinformazione. Difenderemo la privacy dei nostri utenti e contributori. Coltiveremo un ambiente dove chiunque possa contribuire in sicurezza, al sicuro da molestie e pregiudizi. Saremo uno dei principali sostenitori e partner per l'aumento della creazione, cura e disseminazione della conoscenza libera e aperta.

Note e riferimenti

  1. Appendice: Background e processo
  2. w:Storia di Wikipedia e le sue note
  3. Report sintetico delle Nuove Voci (luglio 2017): Hub per l'informazione
  4. "Wikipedia dovrebbe giocare un ruolo attivo nella preservazione della conoscenza." Report sintetico delle Nuove Voci (luglio 2017): Il ruolo di Wikipedia nel futuro
  5. Perché creare conoscenza libera? Report dei risultati della strategia del movimento.
  6. "Wikipedia dovrebbe avere un ruolo attivo nel diffondere conoscenza vera per il bene pubblico." Report sintetico delle Nuove Voci (luglio 2017): Il ruolo di Wikipedia nel futuro
  7. "Visione - Meta". meta.wikimedia.org. Retrieved 2017-07-27. 
  8. "I wikimediani credono che il movimento sia costruito attorno a comunità devota di lettori, redattori e organizzazioni che ci hanno portato dove siamo oggi." Report sintetico del ciclo 2 (draft)
  9. Reagle, Joseph (2010). Good faith collaboration : the culture of Wikipedia. Cambridge, Mass.: MIT Press. ISBN 9780262014472. 
  10. Ryokas, Miikka: "Come dice la battuta, 'Il problema con Wikipedia è che funziona solo in pratica. In teoria non potrebbe mai funzionare.'" Cohen, Noam (2007-04-23). "The Latest on Virginia Tech, From Wikipedia". The New York Times (in en-US). ISSN 0362-4331. Retrieved 2017-07-26. 
  11. "Wikistats: Wikimedia Statistics". stats.wikimedia.org. Retrieved 2017-08-04. 
  12. "La mancanza di contenuto locale rilevante è una grossa sfida in Africa." Report sintetico delle Nuove Voci (luglio 2017): Sfide per Wikimedia
  13. Lacune e faziosità della conoscenza sono stati votati come la principale priorità per il movimento alla Wikimedia conference 2017, a cui hanno partecipato 350 persone da 70 paesi, rappresentanti di circa 90 affiliati, organizzazioni, comitati e altri gruppi. Wikimedia Conference 2017/Documentation/Movement Strategy track/Day 3
  14. "In molte regioni (specialmente dove la consapevolezza di Wikimedia è più bassa), le persone desiderano e valutano fortemente il contenuto che parla ai loro contesti e realtà locali, ma fanno fatica a trovarle sia online che offline. Per sostenere lo sviluppo di questo contenuto, e mitigare il pregiudizio occidentale, il movimento ha bisogno di raffinare o espandere la sua definizione di conoscenza." Appendice: Dove sta andando il mondo: Tendenza 4
  15. "La piattaforma aperta di Wikipedia spinge le persone e mettere in discussione la sua veridicità e verificabilità." Report sintetico delle Nuove voci (luglio 2017): Sfide per Wikimedia
  16. "La sfiducia di Wikimedia è una percezione che si impara. Deriva da una mancanza di chiarezza su quali sono i prodotti e come il loro contenuto viene sviluppato." Appendice: Dove sta andando il mondo: Tendenza 11
  17. "Molti appena arrivato nel movimento sentono che le attuali barriere all'ingresso sono troppo alte. La cultura di esclusività percepita e la mancanza di supporto per i nuovi arrivati è demotivante." Appendice: Dove sta andando il mondo: Tendenza 7
  18. Halfaker, Aaron; Geiger, R. Stuart; Morgan, Jonathan T.; Riedl, John (2013-05-01). "The Rise and Decline of an Open Collaboration System: How Wikipedia’s Reaction to Popularity Is Causing Its Decline" (PDF). American Behavioral Scientist 57 (5): 664–688. ISSN 0002-7642. doi:10.1177/0002764212469365. 
  19. "Le norme attuali sulla contribuzione sono orientate verso un set ridotto di funzioni (es. domina l'editing). Le persone con background e skill diverse vorrebbero aggiungere valore in modi diversi, e il movimento beneficerebbe dal sostenerli nel farlo." Appendice: Dove sta andando il mondo: Tendenza 8
  20. "Visuale, tempo reale e social non sono solo parole alla moda; la ricerca dimostra che sono le caratteristiche delle piattaforme contenutistiche che le persone giovani preferiscono sempre di più." Riassunto di Reboot di opportunità e risultati chiave: Indonesia & Brasile
  21. "Comportamenti, preferenze e aspettative per il contenuto stanno cambiando. Le persone vogliono sempre più contenuto che sia in tempo reale e visuale e che supporti la condivisione e la conversazione social." Appendice: Dove sta andando il mondo: Tendenza 5
  22. "Sistemi educativi sotto-performanti nel mondo hanno portato le persone a cercare modi alternativi per imparare. Come risultato, molti piattaforme innovative per l'informazione e per imparare sono emerse, ma stanno ancora cercando una base di contenuto di qualità." Appendice: Dove sta andando il mondo: Tendenza 14
  23. "Avanzamento dell'istruzione" è stato un grande tema emerso dal primo ciclo delle discussioni comunitarie, specialmente alla Wikimedia Conference 2017, dove è stato votato come terzo priorità più importante per il movimento. Wikimedia Conference 2017/Documentation/Movement Strategy track/Day 3
  24. "Wikimedia ha l'opportunità di costruire una comunità appassionata non solo della produzione della conoscenza, ma anche di aiutare di persone ad imparare, Lavorando con partner diversi, esperti, curatori e ambasciatori di contenuti di nicchia." Appendice: Dove sta andando il mondo: Tendenza 10
  25. "Le lingue dominanti del futuro sono, in gran parte, quelle in cui Wikimedia non brilla per volume del contento o dimensioni della comunità." Appendix: Where the world is going: Pattern 3
  26. "Nei prossimi 15 anni, la maggiore crescita della popolazione è prevista in regioni (es. Africa, Oceania) dove Wikimedia attualmente arriva meno. Per servire ogni persona, il movimento deve fare maggiore attenzione a come serve queste regioni." Appendice: Dove sta andando il mondo: Tendenza 1
  27. "Freedom House". freedomhouse.org. Retrieved 2017-08-04. 
  28. "La tecnologia potrebbe essere in grado di aiutare in molte delle funzioni che i redattori attualmente svolgono. L'automazione (specialmente legata ad apprendimento e traduzioni automatiche) sta cambiando rapidamente il modo in cui il contenuto viene prodotto. Questo apre opportunità per gli attuali membri della comunità di trovare nuovi modi di contribuire." Appendice: Dove sta andando il mondo: Tendenza 9
  29. "Le innovazioni tecnologie (es. AI, traduzioni automatiche, dati strutturati) possono aiutare a curare e consegnare contenuto rilevante, personalizzato e affidabile." Appendice: Dove sta andando il mondo: Tendenza 18
  30. "Sviluppare e sfruttare la tecnologia in modo socialmente equi e costruttivi, e prevenire conseguenze negative non volute, richiedere leadership attenta e vigilanza tecnica." Appendice: Dove sta andando il mondo: Tendenza 19
  31. "Il movimento dovrebbe usare con cautela AI e apprendimento automatico per aiutare ad aumentare qualità e accessibilità. La visione complessiva dei wikimediani è che dovremmo mantenere il nostro focus prima di tutto sulla comunità, e usare l'AI e altre tecnologie per ridurre il lavoro più noioso e aumentare la qualità, non per sostituire i volontari." Report sintetico del ciclo 2
  32. "Le tecnologie emergenti stanno rivoluzionando il modo in cui le piattaforme sono definite ed usate. Le tecnologie più impattanti saranno quelle che fanno il passaggio da infrastrutture tecniche a piattaforme che abilitano ecosistemi." Appendice: Dove sta andando il mondo: Tendenza 15
  33. "IFLA -- Internet Manifesto 2014". www.ifla.org. International Federation of Library Associations and Institutions. 2014. Retrieved 2017-08-18. La libertà di accesso all'informazione e la libertà di espressione sono essenziali per l'uguaglianza, la comprensione e la pace globale. 
  34. Universal Declaration of Human Rights. United Nations General Assembly. Tutti hanno diritto all'istruzione.